BRIOCHE

Brioche integrali sofficissime, fragranti, vuote o ripiene di quello che preferite. Facili e divertenti da realizzare, danno una grande soddisfazione appena sfornate, soddisfazione che aumenta quando le gustate. Sono squisite! Sapori ed ingredienti genuini: non comprerete più le merendine. Oltre ad essere buonissime sono molto comode: con un impasto si ottengono una ventina di brioche che, poi, possono essere congelate per averle a disposizione quando vorrete. Scaldate dieci secondi al microonde saranno come appena sfornate. E, se volete, invece dei cornetti potete formare dei saccottini. Per il ripieno date libero spazio ai vostri gusti e preferenze. Non le volete integrali? Nessun problema, sostituite la farina integrale con la classica farina bianca 00. Provate questa ricetta e godetevi la colazione o la merenda 😊

TEMPO DI PREPARAZIONE: 40 minuti + 4 ore di lievitazione + 30 minuti di cottura (15 per teglia)

PORZIONI: circa 20 brioche di cui 12 medie e 8 grandi

INGREDIENTI

230 gr di latte (+ qb per spennellare)
4 gr di lievito di birra disidratato
50 gr di burro (meglio a temperatura ambiente)
250 gr di farina manitoba
250 gr di farina integrale (+ qb se necessario)
10 gr di sale
80 gr + 1 cucchiaio raso di zucchero (anche di canna)
2 uova (medie) + 1 uovo per spennellare
marmellata (circa 110 gr)
Nutella (circa 100-120 gr)
zucchero a velo qb

PROCEDIMENTO

In una ciotola far INTIEPIDIRE il LATTE (ad una temperatura di circa 40-45°C).

VERSAVI il LIEVITO ed un cucchiaio raso di ZUCCHERO, dare una breve mescolata e lasciare che il LIEVITO si ATTIVI: si formerà una schiuma in superficie e si sentirà l’odore del lievito.

Nel frattempo, se il BURRO non è già a temperatura ambiente, AMMORBIDIRLO  passandolo pochi secondi al microonde.

In una ciotola capiente VERSARE le FARINE, il SALE, lo ZUCCHERO, il BURRO e le UOVA.

UNIRE anche il composto di LIEVITO attivo e LATTE.

IMPASTARE con la planetaria su cui è stato montato il gancio oppure a mano. Si dovrà ottenere un composto sodo, liscio, elastico, non troppo appiccicoso quindi all’occorrenza aggiungere un po’ più di farina o di latte.

UNGERE una ciotola nella quale si posizionerà l’impasto la cui superficie dovrà essere unta a sua volta affinché non si secchi. COPRIRE con la PELLICOLA.

Lasciare LIEVITARE in un luogo privo di correnti per ALMENO 1 ORA.

FODERARE con CARTA FORNO due TEGLIE sulle quali si posizioneranno le brioche.

Trascorso il tempo della prima lievitazione, su una spianatoia leggermente infarinata, STENDERE l’IMPASTO fino ad ottenere un RETTANGOLO di circa 30×60/70 cm con uno SPESSORE di circa 0,5 cm.

Con una rotella o un coltello TAGLIARE il rettangolo a META’ nel senso della LUNGHEZZA (si otterranno due rettangoli di 15×60/70CM).

RICAVARE dei TRIANGOLI con una BASE di 10 CM se si vogliono di media grandezza o di 15 CM se si vogliono più grandi. A mio avviso 12-13 cm sono la giusta via di mezzo.

PRENDERE ciascun TRIANGOLO e, se si vuole, tirarlo maggiormente con le mani o con il mattarello.

POSIZIONARE vicino alla base uno o due CUCCHIAINI di RIPIENO senza eccedere (metà li ho farciti con la marmellata e metà con la Nutella).

RICOPRIRE il RIPIENO portandovi la base sopra e poi continuare ad ARROTOLARE in modo abbastanza stretto. La tecnica migliore è facendo rotolare le estremità del cornetto sotto i palmi della mano.

POSIZIONARLI sulla TEGLIA dandogli la forma tipica del cornetto (volendo si possono unire le estremità) e DISTANZIANDOLI di diversi centimetri in quanto cresceranno ancora.

CONTINUARE fino ad esaurimento dei triangoli.

COPRIRLI con della PELLICOLA a contatto adagiata morbidamente in modo da dar loro lo spazio per crescere.

Farli LIEVITARE per ALMENO 3 ORE.

Trascorso il tempo della seconda lievitazione, PRERISCALDARE il FORNO statico a 180°C.

SPENNELLARE delicatamente i cornetti con dell’UOVO SBATTUTO allungato con un po’ di LATTE.

INFORNARE a 180°C statico per 15-17 MINUTI: dovranno essere ben dorati in superficie.

SFORNARE, lasciare INTIEPIDIRE e SERVIRE con una spolverizzata di ZUCCHERO A VELO.

CONSERVAZIONE: in un sacchetto di plastica a temperatura ambiente per 3-4 giorni. Si possono anche congelare sia crudi dopo la seconda lievitazione sia cotti e raffreddati. Nel primo caso sarà necessario lasciarli scongelare a temperatura ambiente e poi cuocerli come indicato sopra. Nel secondo caso sarà sufficiente farli scongelare a temperatura ambiente o in microonde e, a piacimento, scaldarli leggermente.

IDEA IN PIU’

  • le brioche possono essere realizzate senza ripieno che potrà anche essere aggiunto in un secondo momento dopo la cottura;
  • i ripieni possono essere vari: crema pasticciera sia normale che al cacao (vedi ricetta), ganache al cioccolato, marmellata del gusto che si preferisce …
  • l’impasto può essere aromatizzato con la scorza di limone o di arancia oppure con i semi della bacca di vaniglia;
  • consiglio di preparare questa ricetta la sera e di fare lievitare i cornetti durante tutta la notte;
  • la farina manitoba e/o la farina integrale possono essere sostituite con farina bianca 00;
  • al posto dei cornetti si possono realizzare dei “SACCOTTINI” tagliando l’impasto invece che in triangoli, in rettangoli, posizionando uno o due cucchiaini di ripieno vicino ad un lato corto, coprire il ripieno portandovi il medesimo lato corto sopra e poi arrotolare. Lasciare lievitare e infornare come sopra.

RICETTA SCARICABILE (pdf): Brioche

9 pensieri su “BRIOCHE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...