SPAGHETTI ALLO SCOGLIO

Ormai i mesi con la “R” sono iniziati quindi possiamo dare, finalmente, libero sfogo a tutte le ricette che prevedono l’uso dei frutti di mare. Io ho “aperto le danze” con questi ottimi spaghetti allo scoglio. La bontà fatta a primo piatto! Cremosi, avvolgenti, saporiti: questi spaghetti sono perfetti! Il segreto? La pasta “risottata” ovverosia cotta come se fosse un risotto, aggiungendo di tanto in tanto il liquido filtrato di cottura dei molluschi. Questo modo di cottura permette di creare un sughetto avvolgente e cremoso grazie all’amido che rilasciano gli spaghetti: è l’elemento che fa davvero la differenza tra un piatto ottimo e uno squisito! Io ho utilizzato gli spaghetti n.3, ma, a mio avviso, sono perfetti anche spaghetti dalla grossezza maggiore, meglio ancora se integrali. In questo caso, però, sarà bene sbollentarli precedentemente per poi “risottarli” con i molluschi. Un perfetto primo pranzo da gustare con del buon vino bianco.

TEMPO DI PREPARAZIONE: 1 ora di depurazione dei molluschi + 40 minuti

PORZIONI: 4 persone

INGREDIENTI 

500 gr di vongole
1 kg di cozze
300 gr di gamberi sgusciati surgelati
200 gr di pomodori datterini pelati
250 gr di spaghetti n.3
aglio
olio
vino bianco
sale
pepe

PROCEDIMENTO

SCONGELARE i GAMBERETTI.

In una bacinella ampia far SPURGARE le VONGOLE e le COZZE lasciandole immerse in ACQUA FREDDA SALATA per almeno 30 MINUTI.

Trascorso questo tempo SCOLARLE e PULIRE le COZZE togliendo loro la barba e strofinando i gusci con una spazzola dove necessario.

Rimettere COZZE e VONGOLE a spurgare per altri 30 MINUTI e poi RISCIACQUARLE sotto acqua corrente.

In una padella capiente SOFFRIGGERE uno o due spicchi di AGLIO nell’OLIO.

BUTTARVI i MOLLUSCHI e SFUMARLI con del VINO BIANCO.

Evaporato l’alcool, COPRIRE la pentola con un coperchio e far APRIRE le conchiglie. Ci vorranno 5-7 minuti circa.

In un’altra padella, far saltare con un filo di olio i gamberetti per pochi minuti (passaggio facoltativo).

Quando le conchiglie si sono aperte (quelle non aperte è preferibile buttarle), a fuoco spento, SGUSCIARE 2/3 dei molluschi e FILTRARE la loro acqua di cottura con un COLINO coperto da una tessuto a maglie strette (come il tessuto che avvolge i confetti nelle bomboniere) per eliminare qualsiasi residuo di sabbia. Tenere da parte i molluschi non sgusciati.

Nella stessa padella appena utilizzata VERSARE un filo d’OLIO ed AGGIUNGERE i GAMBERETTI e i MOLLUSCHI sgusciati.

AGGIUNGERE parte del LIQUIDO filtrato e portarlo a BOLLORE.

AGGIUNGERE gli SPAGHETTI crudi: verranno cotti risottandoli assieme agli altri ingredienti aggiungendo di tanto in tanto il liquido filtrato tenuto al caldo.

UNIRE anche i DATTERINI PELATI e qualche cucchiaiata della loro SALSA.

PEPARE (sconsiglio di salare perché il liquido di cottura è già molto sapido).

Negli ultimi 2-3 minuti di cottura della pasta aggiungere le cozze e le vongole con il guscio.

Completare la cottura, IMPIATTARE e SERVIRE. 

IDEA IN PIU’

  • al posto dei datterini pelati possono essere utilizzati i datterini freschi;
  • per praticità ho utilizzato dei gamberetti surgelati, ma nulla vieta di usare quelli freschi;
  • al posto degli spaghetti n.3 si possono utilizzare altri formati di pasta sia all’uovo che di semola; in questo ultimo caso sarà preferibile sbollentare la pasta precedentemente per qualche minuto e poi procedere con la cottura in padella come descritto sopra.

RICETTA STAMPABILE: Spaghetti allo scoglio

2 pensieri su “SPAGHETTI ALLO SCOGLIO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...